Chi siamo

Fondata nel giugno 2017, la Federazione Carta e Grafica rappresenta i comparti industriali di Acimga (macchine per la grafica e cartotecnica), Assocarta (carta e cartone) e Assografici (grafica e cartotecnica, trasformazione), con Unione Grafici di Milano e Comieco quali soci aggregati.
Una filiera che nel suo complesso esprime un valore di 23,7 miliardi di euro di fatturato (1,4% PIL) nel 2016, generato da 169.500 addetti attivi in quasi 18.600 imprese, con l’obiettivo di perseguirne lo sviluppo e la crescita dando voce agli interessi e alle problematiche dei comparti rappresentati presso le istituzioni nazionali e europee.

 

           

Soci aggregati

      

Federazione Carta e Grafica

Assografici, Assocarta e Acimga hanno costituito una Federazione tra le tre Associazioni Nazionali di Categoria con lo scopo di aumentare il livello di rappresentanza e di tutela di interessi nei confronti degli interlocutori istituzionali. Fanno parte della Federazione in qualità di Soci aggregati Comieco, il Consorzio Nazionale per il Riciclo di Carta e Cartone e l’Unione Industriali Grafici Cartotecnici Trasformatori Carta e Affini della provincia di Milano.

La nuova Federazione, aderente a Confindustria, si pone l’obiettivo di rappresentare la filiera della carta stampata e di conseguenza è aperta alle altre Associazioni che si riconoscono in essa.

PRESIDENTE

Pietro Lironi – Assografici

DIRETTORE

Massimo Medugno

Cosa facciamo

Con questo progetto Assografici (Associazione Nazionale Italiana Industrie Grafiche Cartotecniche e Trasformatrici), Assocarta (Associazione Italiana fra gli Industriali della Carta, Cartoni e Paste per Carta) e Acimga (Associazione Costruttori Italiani Macchine per l’industria Grafica, Cartotecnica, Cartaria, di Trasformazione e Affini) mettono in atto anche sinergie operative condividendo le attività connesse all’internazionalizzazione delle imprese e realizzando missioni economiche mirate, di promozione estera e di presenza nei principali mercati internazionali.

L’attività di analisi economica, che permette di mettere insieme in modo organico le performance dei settori, garantisce invece uno sguardo reale e attendibile sulle potenzialità della filiera.

Share This